giovedì 27 giugno 2013

Gluten free

Una torta di grano saraceno

Questa torta di origini Austriache ma tipica del Trentino Alto Adige (italy ) riserva delle sorprese , nel gusto intendevo , il contrasto del grano saraceno e della marmellata di mirtilli rossi è inaspettato

Il nome grano è ingannevole perchè non si tratta di un grano dal punto di vista botanico , appartiene a un ' altra famiglia , ma questo poco ci importa se abbiamo un allergia al glutine , perchè è una delle poche farine che possiamo utilizzare essendone totalmente priva.
E’ una farina particolarmente adatta alla produzione di cibi salutistici. Il grano saraceno, anche dopo la macinazione, mantiene un particolare tipo di amido a più lenta digestione particolarmente indicato nella dieta dei diabetici. Un altro componente di cui la farina è ricca è la rutina, un composto in grado di prevenire la fragilità capillare.
Per la composizione della sua granella, ricca di amido, il grano saraceno viene utilizzato soprattutto sottoforma di farina per pane, biscotti e polenta, ma si possono ottenere ottimi e sostanziosi piatti anche consumandolo in chicchi.
E’ inoltre fonte di minerali: ferro, fosforo, potassio
 Molti dunque sono i motivi che ci devono spingere a usarla più di frequente nelle nostra cucina , anche miscelata con altre farine , è solo perchè non siamo abituati che certe volte non vogliamo provare le cose diverse , come nella vita lo sconosciuto spaventa sempre , ma niente paura prendete un bel respiro , aprite il pacchetto di questa farina un po' strana  e seguitemi nella ricetta , poi rideremo insieme di questa piccola esitazione

Qui in  Bretagna la farina di grano saraceno viene molto usata , si chiama BLE' NOIR o FARINE  DE  SARASIN  con cui vengono fatte le tradizionali Gallette poi farcite con prosciutto formaggio e uovo , il nome di crepes viene riservato a quelle dolci fatte con farina 00


INGREDIENTI:
100 g di farina di grano saraceno
150 g di farina 00
100 g di burro fuso
250 g di zucchero
6 uova intere
150 g di frutta secca (noci nocciole e pinoli)
14 di lievito per dolci
200 g di marmellata di mirtilli rossi
zucchero a velo per spolverizzare

PROCEDIMENTO
Montare le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Incorporare un po' alla volta le due farine setacciate e la frutta secca tritata finemente al mixer, mescolando con delicatezza.
Unire anche il burro fuso e il lievito e amalgamare.
Imburrare e infarinare una tortiera da 24-26 cm di diametro e versarvi il composto, quindi infornare a 170° per circa 40 minuti

A questo punto lasciare raffreddare il dolce, dividerlo in due orizzontalmente, e farcisci con la marmellata. Ricomporre la torta, spolverizzare con zucchero a velo e servire con panna montata

Nota:
- la marmellata consigliata per questo tipo di dolce è quella di mirtilli rossi, possibilmente poco zuccherata, molto indicata proprio per il suo sapore leggermente aspro che contrasta quello della farina di grano saraceno;
- per questa dose ho utilizzato una tortiera a cerchio apribile da 24 cm di diametro e il dolce è risultato piuttosto alto, se al contrario volete ottenere un effetto lievemente più basso servitevi di uno stampo da 26 cm.


Posta un commento

ti potrebbe interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...