martedì 21 gennaio 2014

La Salicornia

Cosa sarà ?

Questo nome ha da subito suscitato la mia curiosità , la sua pronuncia ha una musicalità che evoca qualcosa di misterioso e  fiabesco , ma cosa sarà mai ??
La salicornia  é una piccola piantina  carnosa che cresce dal mese di aprile nelle sabbie dunali costiere e nelle spiagge soggette alle maree , in Italia é conosciuto con il nome di  asparago di mare


Ha un sapore particolare , un sapore iodato e salato molto forte , è come bere un sorso di acqua del mare . Vedere la raccolta nelle coste a nord della Bretagna evoca un fascino antico .
In queste distese verdi a ridosso del mare poche pazienti persone eseguono la raccolta a mano , scegliendo solo i germogli e le parti più giovani e tenere . Trasportano poi il raccolto in sacchi di iuta a spalla fuori dalle zona paludose e la confezionano per il mercato.




Vi segnalo un link dove potrete leggere di una raccoglitrice francese di salicornia  

Questa minuscola piantina é uno scrigno di iodio ,fondamentale nel nostro organismo , di proteine e contiene vitamina C in abbondanza , molti sali minerali calcio e potassio , i Vichinghi la conoscevano bene e la usavano durante le loro lunghe navigazioni per prevenire lo scorbuto a bordo . 

Come consumare allora questa fonte di benessere , 
in cucina la più semplice é lessarla e condirla con olio di oliva extravergine oppure cruda in insalata .
Esistono anche preparazioni  già pronte all'uso sott’ olio o sott’ aceto . Il sapore leggermente amarognolo la rende adatta a zuppe e salse di accompagnamento a piatti di pesce e crostacei 
salicornia sotto aceto
Ho trovato un sale confezionato dalle Saline di Cervia nel nord dell' Italia che contiene salicornia di salina, ecco un modo per usarla giornalmente senza problemi di reperibilità            http://www.salinadicervia.it



Posta un commento

ti potrebbe interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...